Stills of Peace, Italia e Cina | IMPROMPTU di Yahon Chang






Stills of Peace, Italia e Cina | IMPROMPTU di Yahon Chang



This email contains graphics, so if you don't see them, view it
in your browser






 
  
     
   

         

Stills of Peace and Everyday
Life

IMPROMPTU di Yahon
Chang


Inaugurazione sabato 15 luglio alle ore 18:30
presso il 

Cortile di Palazzo Ducale ad Atri

15 luglio al 3 settembre 2017

 

Yahon Chang 水墨 宣紙, Ink on paper ,
2017.


 

COMUNICATO STAMPA 
Dalla cultura Naxi, una piccola tribù ai piedi del Tibet che rischia di scomparire, con i preziosi
manoscritti Dongba giunti direttamente dalle province dello Yunnan e del Sichuan all’arte di Zhang Chun He. Dalle grandi pennellate di
inchiostro su carta di riso dell’artista taiwanese Yahon Chang alla rappresentazione di ThisUmanity (‘disumaniti’ con
l’emblematica pronuncia a doppio senso) di Matteo Basilè. Torna ad Atri la quarta edizione di Stills of Peace – Italia e Cina, dal
15 luglio al 3 settembre 2017.


La FONDAZIONE ARIA, in collaborazione, per il quarto anno consecutivo, con
il Comune di Atri, la Fondazione Tercas ed il Museo Capitolare, danno vita alla
quarta edizione di Stills of Peace and Everiday Life (Frammenti di pace e vita quotidiana), un progetto nato per
conoscere le culture del mondo, attraverso il confronto, per superare la paura del diverso. Un tema quanto mai attuale che quest’anno avvicina
due culture di antichissime tradizioni che hanno visto un rapido intensificarsi delle relazioni politiche ed economiche, Italia e
Cina
, inserendole in una sfida contemporanea fatta di tre mostre di arte, una rassegna di cinema in lingua cinese, un evento in
collaborazione con i Club Unesco – Italia e Cina sono i paesi che detengono il più alto numero di Siti Patrimonio
dell’Umanità nel mondo - e due appuntamenti con la lirica.
L’inaugurazione del progetto è per sabato 15 luglio
alle ore 18:30 presso il Cortile di Palazzo Ducale ad Atri con la “MaCo” ovvero Maratona del Contemporaneo, che per tre giorni consecutivi
- 15, 16 e 17 Luglio – aprirà le tre mostre e la rassegna CineChina.


 

Palazzo Ducale ad Atri


La prima mostra "La cultura Dongba, dalla scrittura pittografica dei Naxi
all’arte contemporanea di Zhang Chun He" sarà ospitata dal Museo capitolare di Atri e abbraccerà, con un’ampia
panoramica, le tante dimensioni di una civiltà unica e affascinante che rischia di scomparire, i Naxi, circa 250.000 abitanti che occupano la
parte nord della provincia dello Yunnan, a sud ovest della Cina e ai piedi del Tibet. L’affascinante percorso tra le minoranze cinesi
sarà alternato ad un’inedita selezione di manoscritti e codici miniati della collezione permanete del Museo a cura di Filippo Lanci,
Astrid Narguet e Lucilla Stefoni.

Due le personali che saranno ospitate nelle Scuderie e nelle Sale di Palazzo Acquaviva: “Impromptu” di Yahon
Chang
 a cura di Paolo De Grandis, Maria Rus Bojan e Francise Chang
“Starting from ThisHumanity” di Matteo Basilè a cura di Antonio
Zimarino
.

Autore di opere dal forte impatto visivo, Yahon Chang realizzerà in Abruzzo le opere, realizzate a inchiostro su
carta e carta di riso, che saranno ricomposte secondo la logica site-specific nelle Scuderie Ducali di Palazzo Acquaviva.

Per l’artista Matteo Basilè si tratterà invece di una serie di grandi fotografie che ritraggono
personaggi di diverse culture e nazionalità, accomunati da una condizione di evidente lacerazione o sofferenza, di tipo interiore o
esteriore.


Il 17 luglio, nel magico
Chiostro della Cattedrale di Atri, appena riaperta alle visite dei turisti, prenderà il via la rassegna di Cinema
d’autore CineChina a cura di Pino Bruni che accompagnerà gli spettatori nella visione di una filmografia
inconsueta, in lingua originale con sottotitoli in italiano, concentrandosi anche e soprattutto sull'antinomia, spesso lacerante, tra conservazione
sempre più problematica della tradizione e una modernizzazione su modello occidentale con cui fare i conti.


Altri eventi da segnare in agenda sono per il 30 luglio la Presentazione della Guida al Patrimonio UNESCO di Italia e
Cina a cura di Maria Paola Azzario, Presidente della Federazione Italiana dei Club e Centri per UNESCO (FICLU). Da sempre le azioni dei centri UNESCO,
proprio come quelle di Stills of Peace, sono volte a incontrare le diverse comunità e culture presenti sul territorio per favorire, attraverso
la conoscenza, il loro inserimento nel pieno rispetto dei diritti reciproci e l’instaurazione di un dialogo interculturale basato sulla
cooperazione. La Guida al Patrimonio Unesco dell'Umanità di Italia e Cina sarà l’occasione per conoscere meglio le ricchezze
dell’Italia e della Cina, l’evento, fortemente voluto da Fondazione Aria e dal Presidente Alessandro Di Loreto,
sarà un modo per avvicinare l’Abruzzo al resto del mondo e per stringere collaborazioni con i Club Unesco che operano sul territorio
regionale.

Una delle novità di questa quarta edizione saranno gli appuntamenti con la lirica: il 2 e 3 AGOSTO, rispettivamente alle ore 21 e alle ore
19 nel Teatro Comunale, sarà presentata una versione dell’opera Le Nozze di Figaro in forma di semiscenica in
cui gli studenti provenienti dalla Cina si alterneranno nei ruoli indimenticabili di questa meravigliosa Opera! La serata finale del 3 agosto
ospiterà la consegna dei premi DELL’OREFICE, compositore abruzzese dell’800 molto famoso nella seconda metà del secolo.


Vista la complessità e l’ambizione del progetto, anche quest’anno Stills of Peace è stato insignito di Importanti
patrocini: primo tra tutti quello del FICLU, Federazione Italiana Club e Centri per l'UNESCO e dell’Istituto
Confucio
 dell’Università di Macerata. Al fianco di queste importanti istituzioni la Società Dante
Alighieri 
di Roma, la collaudata collaborazione con l’Università “G. d’Annunzio” di Chieti e
Pescara
, con cui il 3 maggio scorso la Fondazione Aria ha organizzato un importante Convegno sulla Cultura cinese con la partecipazione di
oltre 350 studenti, e l’Università degli Studi di Teramo.


Tutti gli eventi sono a ingresso libero, per maggiori informazioni www.stillsofpeace.com e per accreditarsi per
l’inaugurazione scrivere a press@delloiaconocomunica.com

Clicca qui per il programma completo
Scarica la locandina

Ufficio Stampa

delloiacono COMUNICA
press@delloiaconocomunica.com
www.delloiaconocomunica.com

T. 085 4549859

PDG Arte
Communications
pressoffice@artecommunications.com

www.artecommunications.com
T. +39
041 5264546














Not interested any more?


Powered by AcyMailing